Arte e solidarietà: Tabula rasa 39 #blueconnection

Arte e solidarietà: Tabula rasa 39 #blueconnection

marzo 15, 2018 0 Di Letizia

Serie di teline 20×20 per “Lunanera”, marchio di vini e cibi

work in progress per #blueconnection

Una delle opere che saranno esposte a Roma dal 20 Maggio a metà Giugno

work in progress per #blueconnection

Lalage Nydia Florio Hacker nasce a Torino, dove frequenta l’Accademia Albertina.Vive ad Heidelberg in Germania ed sarà presente sul territorio italiano, da Torino a Roma, con una serie di eventi fra marzo e giugno.

Ha deciso di aderire a Blue Connection©, l’evento internazionale  per la consapevolezza sull’autismo, con un’opera creata appositamente: Tabula Rasa 39 Blue Connection.

Il concetto di “Tabula Rasa” è qualcosa su cui scrivere, come un’anima che viene al mondo, ogni soggetto è quindi unico e irripetibile. Generalmente l’artista esegue solo un taglio  sulla tela, per rappresentare i danni, le sofferenza, la malattie dell’anima. Nessuno nasce perfetto eppure siamo tutti uguali. Nel caso di quest’opera, invece, i tagli saranno quattro, in rappresentazione non solo dell’estrema difficoltà in cui si trovano le anime dei soggetti autistici. Ma anche dell’eterogeneità delle persone colpite dall’autismo.

L’opera sarà concentrica, un cavallo centrale di colore blu che pende, in un circolo ideale di solidarietà, e riduce una delle ferite che lacerano l’opera.  Il cavallo rappresenta qui  gli interventi assististi mediati dal cavallo, obiettivo primario del progetto Blue Connection©.

Gli IAA (Animal Assisted Intervention ) sono degli interventi che permette ai ragazzi con Disturbi dello Spettro Autistico (DSA)  di comunicare con il mondo esterno nel modo più naturale possibile, in un percorso di collaborazione fra l’io interno e il mondo-esterno. Il quadro verrà inoltre realizzato con moltissimi colori, per rappresentare le diverse nazionalità delle persone colpite da questa sindrome. E sottolineare la globalità del problema.

Lalage da ragazza si è occupata per un breve periodo di una giovane donna “autistica”, una persona di grande dolcezza, che l’ha aiutata a capire come guardare  il mondo con altri occhi.  La sua particolare sensibilità al problema dell’autismo e l’alto impatto emotivo del quadro, rendono quest’opera unica e di grande interesse.

Un grande contributo per Blue Connection©.

Ha deciso di aderire a Blueconnection con un’opera creata appositamente: Tabula Rasa 39 Blue Connection.

 

L’opera sarà esposta per la prima volta il 10 Aprile 2018, a Torino, in occasione di un aperitivo solidale. Presso l’enoteca DeGustibus.