Corfù trip Day 1: i bergamaschi

Corfù trip Day 1: i bergamaschi

giugno 5, 2018 0 Di Letizia

Dopo due anni di agonia torinese, finalmente la famiglia Frosi, accompagnata da zia e cugino, parte per il mare destinazione Corfù.

Ovviamente i miei karma tendono a ripetersi, e per quanto riguarda i viaggi, ne ho uno con i bergamaschi.

È chiaro che ,partendo da Bergamo, c’erano altissime probabilità di imbattersi in autoctoni in partenza per il mare.

Il bergamasco in vacanza è un soggetto davvero interessante: non è un semplice turista è un colonizzatore. Profeta della padaneità all’estero, ricorda il simbolo della Lega nord, con carroccio e spada sguainata, pronto ad insegnare agli indigeni il saper vivere nordico.

I primi contatti con il turista bergamasco medio, li ho avuti durante i miei viaggi in Tunisia . Meta a quanto pare da loro molto ambita.

Ricordo ancora con sgomento, quando durante il transfert aeroporto-hotel, alla vista del cartello “route touristique”, il patriarca bergamasco della comitiva, esclamò stupito : “Varda! Ruota turistica! Hanno fin el luna park!!!!”.

Ma il culmine, il best moment ever, è stato quando, nel silenzio generale, mentre attraversavamo una decadente cittadina tunisina, un membro del gruppo urlò, come colto da folgorazione: “Varda!!! Gumista!!” , scatenando la meraviglia generale della comitiva, con tutti che ripetevano estasiati: “Oooohhhh Gumista!!!!”.

La conferma dell’inspiegabile passione bergamasca per i gommisti, l’ho poi avuta l’anno successivo. Sempre in Tunisia, durante il transfert di ritorno hotel-aeroporto. Quando , sempre nel silenzio generale (erano le cinque del mattino, perciò il coma regnava sovrano), si leva un urlo : “Varda!!! Continetal!!! Gumista!!!” , e tutto il pullman: “ohhhh!!! Gumista!!!”.

Unbelivable!

Come ho già detto il bergamasco in Tunisia è praticamente in crociata contro gli infedeli. Perciò nulla da stupirsi , se all’affermazione della receptioniste, che tentava di spiegare alla matriarca bergamasca che gli asciugamani per la piscina sarebbero stati disponibili il giorno successivo. La risposta della pacata signora è stata: “zero problemi! Vi uso quelli del cesso! Io ho pagato da oggi!!!”.

Ovviamente la frase “Zero problemi ho pagato da oggi!!”, rimarrà per sempre nel nostro lessico famigliare. Così come: “ho detto grappa!!!”. Affermazione ripetuta più volte dal nonno bergamasco, il quale sbattendo il pugno ( l’unico che aveva disponibile, data la mancanza del braccio destro, amputato, caratteristica che gli dava un interessante aria da reduce ), sul bancone del bar, inveiva contro uno sgomento barista, che osava proporgli liquori alternativi al padano nettare, per correggere il caffè

Il karma è karma , perciò anche in volo per Corfù, le famiglie di colonizzatori bergamaschi hanno fatto sentire la loro voce . Con vivide proteste sul servizio di bordo della Ryanair, nordico per carità, ma pur sempre non padano !

Come recita il proverbio bergamasco: “A sto mond a val miga a esga, ma ‘l val a salga sta!” ( non è tanto importante essere al mondo, ma saperci stare!)

Padania lifestyle !

E quindi nulla. Siamo qui a Corfù, spiaggiati al sole. Non essendo bergamaschi, ma piemontesi, da bravi “bugia nen” , non abbiamo velleità di civilizzazione per il popolo ellenico. Ci limitiamo a critiche velate sui vicini di ombrellone. Il piemontese, si sa, è falso e cortese. Perciò mi godo il mare in attesa di nuovi soggetti ….

Stay tuned!!!!